UIL FPL Taranto ha ribadito al direttore generale ASL Taranto, Stefano Rossi, insofferenza e insoddisfazione “per la Sua noncuranza e per la manifesta incapacità a rappresentare e tutelare i cittadini di questo territorio”. Al contrario, si coglie “la Sua pervicace volontà di raggiungere solo obiettivi economici, anche anticipando e peggiorando scelte regionali a danno della nostra comunità con ricadute negative sui cittadini e lavoratori”.

Così, senza mezzi termini, Emiliano Messina, segretario territoriale UIL FPL Taranto, nella nota a sua firma inviata a Rossi in relazione alle recenti informative della Direzione ASL sulla riorganizzazione al “S. Marco” di Grottaglie e alle unità operative della Asl Taranto, con conseguenze sull’organizzazione e la riorganizzazione del lavoro.

Al direttore generale Rossi chiede, con estrema urgenza, la concertazione sindacale cui invita a partecipare il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e il Direttore del Dipartimento Promozione della Salute, Giancarlo Ruscitti, a tutela della popolazione jonica

1° MAGGIO A TARANTO

tesseramento

serviziUil

serviziUil