Clima teso nell'acciaieria tarantina. Chiesta dall'azienda CIG per 9 settimane dal 6 luglio per oltre 8mila dipendenti. Un'azienda dell'indotto ha ritirato i suoi 200 lavoratori.