Un confronto interessante, propositivamente utile – tra Istituzioni, Enti, sindacato, personalità della società civile –  si è rivelato l’incontro “Una nuova strategia per lo sviluppo” organizzato dalla UIL di Taranto, a Palazzo di Città lo scorso 24 gennaio.

L’idea, posta a base dell’iniziativa da parte dell’Organizzazione sindacale territoriale, è quella  di valutare l’esistenza di possibili connessione tra le azioni dei precedenti Governi con quelle dell’attuale Esecutivo, di  aprirsi ancor più al confronto con la Società civile e con esponenti autorevoli del nostro territorio.

Quattro le linee direttrici lanciate da Giancarlo Turi che – congiunte l’una all’altra – favoriscano il concreto cambiamento dell’intera provincia Jonica.

Turi ne illustra i contenuti in sintesi, ne indica le derivazioni e i collegamenti che, sinergicamente, presuppongono unità d’intenti sulle soluzioni delle questioni che persistono sul territorio.

Le direttrici sono, una Governance Territoriale;  un modello di Sviluppo economico performabile con maggiore duttilità e possibilità di aggiustamenti in corso d’opera; il Ruolo del “Pubblico” nell’economia e degli  Strumenti (legislativi, normativi) necessari.

- Il Report dell'iniziativa relativo agli interventi di Turi, Melucci, Turco e De Vincenti