TARANTO, 18 MAR - "Abbiamo fatto presente che la produzione non e' aumentata, che tutte le emissioni sono sotto controllo, dentro le norme, che tutti gli investimenti che dobbiamo fare e abbiamo gia' fatto sono entro le scadenze giuste". Lo ha detto Mattheiu Jehl, amministratore delegato di ArcelorMittal Italia, l'azienda che gestisce lo stabilimento siderurgico ex Ilva di Tarano, parlando con i giornalisti al termine del vertice convocato dal procuratore Carlo Maria Capristo sulla situazione ambientale nel capoluogo jonico. "ArcelorMittal - ha aggiunto - vuole essere trasparente per la tranquillita' di tutti i cittadini di Taranto e della provincia. E' stato un incontro molto positivo". "Vogliamo lavorare con tutti - ha concluso - ancora di piu' in trasparenza per il futuro" (ANSA). 
Al vertice in Procura, oltre l’amministratore delegato di ArcelorMittal, i commissari dell’ex Ilva in Amministrazione strardinaria, il custode giudiziario Barbara Valenzano, il commissario per le bonifiche Vera Corbelli e gli organi di controllo Ispra, Arpa e Asl. 
Con il procuratore Capristo, i magistrati del pool ambientale.